Timothy Peterson di Cane Island Alternative Advisors ha previsto che se il prezzo di Bitcoin supera i 12.000 dollari le sue probabilità di salire fino a 17.000 dollari quest’anno sono solo del 30%.

Il consulente alternativo ha fatto questa previsione dopo i rapporti che hanno sostenuto che una volta che Bitcoin Profit rompe la resistenza di 12.000 dollari e aumenta oltre quel livello, è garantito che il re dei cripto-criptatori avrebbe colpito 15.000 dollari o 17.000 dollari.

Peterson in un altro tweet ha spiegato che la probabilità che il Bitcoin raggiunga il massimo storico quest’anno è tra il 10 e il 18 per cento. Egli ha premesso la previsione sulla sua ricerca, intitolata „Bitcoin Spread like a Virus“, che dice che il prezzo a lungo termine del Bitcoin è influenzato dal suo tasso di crescita a lungo termine.

In mezzo all’alta volatilità del mercato dei crittografi, Peterson ha detto che il prezzo tenderà in ultima analisi verso il valore e il numero di utenti guiderà il prezzo, che seguirà una funzione di crescita.

Resistenza del prezzo Bitcoin 12.000 dollari

Nelle ultime due settimane, il prezzo Bitcoin non è riuscito a superare i 12.000 dollari. Quando ha continuato a salire e ha raggiunto i 12.000 dollari, il crypto è stato venduto così tanto che il prezzo è rimasto al di sotto dei 12.000 dollari. Secondo quanto riferito, il secondo giorno di agosto, la pressione di vendita del Bitcoin è stata così intensa che il Bitcoin è sceso a meno di 11.000 dollari prima di stabilirsi a 11.071 dollari.

10 giorni dopo, la pressione di vendita si è materializzata il giorno dopo, quando il prezzo è tornato a 11.392 dollari, dopodiché il crypto è lentamente salito e ora commercia a 11.855 dollari. Cama 2020 di polemiche nel grafico giornaliero, si vede un chiaro triangolo in ascesa, la cui risoluzione potrebbe essere un rialzo che farà girare 12.000 dollari come nuovo supporto di Bitcoin, ha detto Ethereum World News.

MaicPoopCannon L’analogia dei prezzi Bitcoin

MagicPoopCannon, un altro analista ha anche previsto che un’evasione per Bitcoin superiore a 10.600 dollari potrebbe probabilmente far passare il Bitcoin da 14.000 a 17.200 dollari.

L’analista ha tracciato un’analogia per spiegare la sua previsione. Parlando delle volte in cui BTC ha testato la linea di tendenza nera in calo. Quando è successo la prima volta nel 2017, non c’era davvero nessuna „trendline“, ma si trattava di un picco netto.

Anche in questo caso, ha spiegato quando è stata testata nel 2019, ci sono state brusche inversioni di tendenza al ribasso. Poi, BTC ci ha dedicato un po‘ più di tempo a febbraio, prima di precipitare verso il lato negativo. Ora, dice qualche mese dopo, alla linea di tendenza nera in calo – solo che questa volta, stiamo spendendo ancora più tempo per testarlo.

Quindi, c’è chiaramente un aumento del tempo che BTC sta spendendo intorno a questa linea di tendenza, e questo potrebbe essere un indizio di un imminente breakout. Inoltre, dice che BTC ha fatto un paio di volte un breakout al di sopra di essa. Quindi, anche questo è degno di nota.

Il colpo di Bitcoin a 17.000 dollari potrebbe accadere solo se alla fine si rompe a 12.000 dollari. Affinché questo accada, alcuni analisti pensano che prima dovrebbe avvenire un consolidamento ai livelli attuali. In un recente rapporto, il consolidamento del Bitcoin a 9.000 dollari per due mesi ha fornito lo slancio per far fuori 10.000 dollari con un volume considerevole il 27 luglio.